Premiato a Pesaro l’uomo che ha fermato il deserto

Premiato a Pesaro l’uomo che ha fermato il deserto

Si deve a lui, un contadino analfabeta del Burkina Faso, la riscoperta e il perfezionamento di alcune tecniche tradizionali di agricoltura che hanno permesso di sottrarre terreno al deserto per restituirlo fertile e produttivo ai contadini africani.

Yacouba Savadogo è stato insignito sabato 10 giugno del premio internazionale Farmers’ Friend 2017, ideato e promosso dalla Cooperativa Girolomoni per valorizzare l’attività contadina in Italia e nel mondo.

Savadogo, nato in Burkina Faso, nella zona centro-occidentale dell’Africa, ha saputo recuperare con buon esito alcune tecniche di agricoltura tradizionale tipiche della regione, conseguendo il recupero di suoli anche gravemente danneggiati dalla siccità, abbandonati totalmente perché considerati aree desertificate.

L’appuntamento nel suggestivo scenario del Monastero di Montebello, a Isola del Piano (PU), si inserisce nell’ambito di Bioeuropa 2017 .

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.